Casa » Riguardo a noi » notizia

Perché H.264/MPEG-4 AVC

Tempo: 2018-11-02
H.264 o MPEG-4 Part 10, Codifica video avanzata (MPEG-4 AVC) è uno standard di compressione video-based motion compensazione block-oriented. Supporta risoluzioni fino a 8192×4320, Compresi 8K UHD.
 
L'intento del progetto H.264/AVC era quello di creare uno standard in grado di fornire una buona qualità video a velocità in bit sostanzialmente inferiori rispetto agli standard precedenti, senza aumentare la complessità del design così tanto che sarebbe impraticabile o eccessivamente costoso da attuare. Un ulteriore obiettivo era quello di fornire una flessibilità sufficiente per consentire l'applicazione dello standard a un'ampia varietà di applicazioni su un'ampia varietà di reti e sistemi, compresi i bit rate bassi e alti, video ad alta e alta risoluzione, Trasmissione, Memorizzazione DVD, Reti di pacchetti RTP/IP, e sistemi di telefonia multimediale ITU-T. Lo standard H.264 può essere visto come un "famiglia di norme" composto da una serie di profili diversi. Un decodificatore specifico decodifica almeno un, ma non necessariamente tutti i profili. La specifica del decodificatore descrive quali profili possono essere decodificati. H.264 viene in genere utilizzato per la compressione con perdita di dati, anche se è anche possibile creare regioni realmente con tramaiuscole e perdite codificate all'interno di immagini con codice lossy o supportare rari casi d'uso per i quali l'intera codifica è senza perdita di dati.
 
H.264 è stato sviluppato dall'ITU-T Video Coding Experts Group (VCEG) insieme al gruppo ISO/IEC JTC1 Moving Picture Experts Group (Mpeg). Lo sforzo di partenariato del progetto è noto come Joint Video Team (JVT). Lo standard ITU-T H.264 e lo standard ISO/IEC MPEG-4 AVC (Formalmente, ISO/IEC 14496-10 – Parte MPEG-4 10, Codifica video avanzata) sono mantenuti congiuntamente in modo che abbiano lo stesso contenuto tecnico. Il lavoro finale di redazione sulla prima versione della norma è stato completato nel mese di maggio 2003, e varie estensioni delle sue capacità sono state aggiunte nelle edizioni successive. Codifica video ad alta efficienza (HEVC), Alias. H.265 e MPEG-H parte 2 è il successore di H.264/MPEG-4 AVC sviluppato dalle stesse organizzazioni, mentre gli standard precedenti sono ancora di uso comune.
H.264 è forse meglio conosciuto come uno degli standard di codifica video per Blu-ray Discs; tutti i lettori Blu-ray Disc devono essere in grado di decodificare H.264. È anche ampiamente utilizzato dalle fonti Internet in streaming, come i video di Vimeo, Youtube, e iTunes Store, Software Web come Adobe Flash Player e Microsoft Silverlight, e anche varie trasmissioni HDTV su terrestre (Atsc, ISDB-T, DVB-T o DVB-T2), cavo (DVB-C), e satellite (DVB-S e DVB-S2).
 
H.264 è protetta da brevetti di proprietà di varie parti. Una licenza che copre la maggior parte (ma non tutti) brevetti essenziali per H.264 è amministrato dal pool di brevetti MPEG LA.[3] L'uso commerciale delle tecnologie brevettate H.264 richiede il pagamento di royalty a MPEG LA e ad altri proprietari di brevetti. MPEG LA ha permesso l'uso gratuito di tecnologie H.264 per lo streaming di video Internet gratuiti per gli utenti finali, e Cisco Systems paga royalties a MPEG LA per conto degli utenti di file binari per il suo codificatore H.264 open source.

Domande?

  Clicca per aggiornare